FANDOM


MilanosifingerappresentantedimodelleedadescaragazzeminorenniarrestatoilpedofiloMassimilianoMoruzzi

Massimiliano Moruzzi

Lavorava come operaio presso la Sea Aeroporti Linate, mentre nel tempo libero adescava ragazzine minorenni fingendo di essere il rappresentante di una nota casa di lingerie femminile.

Con questa scusa prometteva alla sue vittime di farle diventare delle modelle, poi le conduceva in posti appartati ed abusava di loro.

Il pedofilo protagonista di questa vicenda si chiama Massimiliano Moruzzi, ha 36 anni, ed è stato arrestato qualche ora fa dopo la denuncia sporta da una 15enne caduta tra le sue grinfie.

La giovane, violentata nel marzo scorso, ha trovato solo ora la forza di confessare tutto ad una sua insegnante, che l’ha poi spinta a sporgere denuncia contro l’uomo, anche per evitare ad altre adolescenti di subire lo stesso trattamento.

In questo caso Moruzzi aveva adescato la giovane ad una fermata dell’autobus, ma nella maggior parte dei casi il suo modus operandi era ben diverso, come riporta Affari Italiani: adescava ragazzine dai 12 ai 18 anni componendo numeri telefonici a casaccio fino a quando non sentiva rispondere una voce adolescenziale. Poi fingeva di condurre un’indagine per la prossima apertura di un outlet di biancheria intima, dicendo di essere alla ricerca di modelle. Alle giovani chiedeva di inviargli via mms delle loro fotografie con indosso solo la biancheria intima.

Le indagini per individuare altre vittime è ancora in corso. Ne sapremo di più nei prossimi giorni.