FANDOM


Solidarieta sociale

Il Ministero della solidarietà sociale (per esteso Ministero del lavoro, della salute e delle politiche sociali) è attualmente diretto dal Sen. Maurizio Sacconi. Questo ministero era un dicastero del Governo italiano, accorpato dal 2008 al Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali. Il dicastero aveva la sua sede in Via Fornovo n. 8, Roma.

Cenni storici Modifica

L'antesignano del Ministero è rappresentato dal Dipartimento per gli Affari Sociali nato nel 1987 nel Governo Goria. Il Dipartimento costituito presso la Presidenza del Consiglio era retto da un Ministro senza portafoglio. Nel 1994, col Governo Berlusconi I il Dipartimento cambia nome in Famiglia e Solidarietà Sociale. Nel 1996 con Governo Prodi I diventa Dipartimento per la Solidarità Sociale. Con il Governo Berlusconi II e Governo Berlusconi III, rimane un dipartimento della Presidenza del Consiglio dei Ministri, mentre è nel 2006, col Governo Prodi II che nacque il Ministero della Solidarietà Sociale attraverso lo scorporo del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali.

Esso esercitava funzioni in materia di politiche sociali e di assistenza e assolveva ai compiti di vigilanza dei flussi di entrata dei lavoratori esteri non comunitari e neo comunitari; ai compiti di coordinamento delle politiche per l'integrazione degli stranieri immigrati; ai compiti in materia di politiche antidroga già attribuite alla Presidenza del Consiglio dei Ministri insieme alla gestione e alle risorse finanziarie dell'Osservatorio per il disagio giovanile legato alle tossicodipendenze; alle funzioni in materia di Servizio Civile Nazionale.

Con la legge 244/2007 (Finanziaria per il 2008), il Ministero viene accorpato nel Ministero del Lavoro, della Salute e delle Politiche Sociali.

Organizzazione Modifica

Il Ministero della Solidarietà Sociale era organizzato secondo 7 Direzioni Generali (D.G.):

  • D.G. della comunicazione
  • D.G. per l'inclusione e i diritti sociali e la responsabilità sociale delle imprese (CSR)
  • D.G. per la gestione del fondo nazionale per le politiche sociali e monitoraggio della spesa sociale
  • D.G. dell'immigrazione
  • D.G. per il volontariato, l'associazionismo e le formazioni sociali
  • D.G. per le politiche sulle dipendenze
  • Ufficio Nazionale per il Servizio Civile.

Ministri della Solidarietà Sociale Modifica

L'elenco comprende i nominativi dei Ministri degli Affari sociali, sin dal Governo Goria, nel 1987, quale Ministro senza portafoglio, presso la Presidenza del Consiglio.

Voci correlateModifica

Collegamenti esterni Modifica

Sito istituzionale